Società di Ingegneria

Linea Metropolitana C - Tratta T7 - Roma

La tratta T7 si sviluppa lungo l’asse Torrenova-Pantano per 8,2 km, in cui si collocano le seguenti 10 stazioni:

  • stazione di Torrenova
  • stazione di Torre Angela
  • stazione di Torre Gaia
  • stazione di Grotte Celoni
  • stazione di Fontana Candida
  • stazione di Borghesiana
  • stazione di Bolognetta
  • stazione di Finocchio
  • stazione di Graniti
  • stazione di Pantano

È stata condotta la progettazione esecutiva per gli impianti elettrici e gli impianti speciali di seguito elencati:

  • impianti elettrici
  • impianto di illuminazione ordinaria e d’emergenza
  • impianti speciali: rivelazione incendi ed antintrusione
  • impianto di supervisione

L’impianto di rivelazione incendi è strutturato come segue:

  • impianto rivelazione incendi di stazione
  • impianto rivelazione incendi delle SSE
  • impianto rivelazione incendi in galleria

Il sistema di rivelazione incendi di stazione è costituito dai seguenti componenti:

  • centrale rilevazione incendi
  • rivelatori di fumo interattivi
  • rivelatori di calore interattivi
  • pulsanti di allarme interattivi
  • moduli di ingresso interattivi
  • unità di campionamento per condotte di aria
  • avvisatori ottici

La rilevazione incendi in galleria è effettuata tramite un sistema di rilevazione lineare di calore in grado di dare informazioni sull’estensione, la localizzazione e la direzione dell’incendio.
L’impianto speciale per l’antintrusione ha come scopo il continuo e costante controllo dell’accesso nei vari locali tecnici ed in galleria e dello stato ‘aperto’ o ‘chiuso’ di porte e serrande di stazione e galleria, sia ai fini della sicurezza che ai fini del buon funzionamento degli altri impianti tecnologici di stazione e galleria.
L’impianto di supervisione prevede tre livelli funzionali:

  • Livello Centrale: ad esso appartengono le funzioni centralizzate, gestionali e manutentive degli impianti periferici delle stazioni e delle gallerie.
  • Livello di Stazione: ad esso appartengono le funzioni gestionali e manutentive di stazione e galleria. In caso di guasto del livello Centrale, il livello di Stazione sarà in grado di assumere la gestione completa degli impianti periferici.
  • Livello di Campo: ad esso appartengono i singoli sottosistemi degli impianti tecnologici ausiliari di stazione e galleria.

La porzione del sistema di supervisione dedicata all’impianto antintrusione ha la funzione di riportare al sistema di controllo e supervisione in stazione ed in sala controllo centrale tutte le condizioni di allarme relative al controllo dell’accesso ai vari locali tecnici di stazione ed ai locali tecnici di galleria. La gestione del sistema di sorveglianza dell’antintrusione è affidata ad una centrale di controllo intelligente a microprocessore in grado di garantire un alto grado di affidabilità ai vari ambienti di stazione, di pozzo e di galleria.
La centrale ha il compito di monitorare e sorvegliare in continuo lo stato dei rivelatori periferici e di elaborare tutte le variazioni di stato con locazione e riconoscimento di eventuali intrusioni e di trasmettere i dati al sistema di controllo centrale per il coordinamento degli interventi da parte dell’agente di stazione e dell’operatore sito nella sala controllo centrale.
L’impianto d’illuminazione ordinaria è stato progettato incrementando i valori illuminotecnici indicati dalle norme UNI 8097, in modo da ottenere risultati più gradevoli. Per gli ambienti di lavoro è stata presa in esame la nuova normativa UNI EN 12464-1in vigore dal 01.07.2003. I valori di illuminamento ottenuti in condizioni di emergenza rappresentano circa il 10% del valore ottenuto in condizioni normali. Tutti gli apparecchi illuminanti sono stati posizionati in modo tale da consentirne un agevole accesso. La loro proiezione verticale ricade entro il primo piano di calpestio sottostante, a meno delle apparecchiature adottate per l’illuminazione delle scale mobili e delle scale fisse. L’illuminazione di emergenza, destinata a funzionare quando l’alimentazione dell’illuminazione ordinaria viene a mancare, viene garantita da gruppi statici di continuità che alimentano il 50% delle plafoniere utilizzate per l’illuminazione ordinaria.

SCHEDA TECNICA
Opera

Linea METRO C - Tratta T7 - Roma

Committente Finale

Metro C S.p.A.

Anno

2006


SERVIZI FORNITI

Progettazione Esecutiva per gli Impianti Elettrici e Speciali

Incarico affidato da

Tecnosistem S.r.l.

Importo Impianti

5.264.654,34 euro