Società di Ingegneria
impianti metro C

Progetto ITER – St-Paul-lez- Durance, FRANCIA

L’ENEA è l'Agenzia finalizzata alla ricerca e all'innovazione tecnologica nonché alla prestazione di servizi avanzati nei settori dell’energia, con particolare riguardo al settore nucleare, e dello sviluppo economico sostenibile e svolge le proprie funzioni con le risorse finanziarie, strumentali e di personale dell’Ente per le Nuove tecnologie, l’Energia e l’Ambiente. L’ENEA promuove, nei settori di competenza, la collaborazione con enti ed istituzioni di altri Paesi nel campo scientifico-tecnologico, per la definizione della normativa tecnica, la partecipazione ai grandi programmi di ricerca e agli organismi internazionali, fornendo su richiesta competenze specifiche. Le principali iniziative dell’Ente si attuano nell’ambito di attività dell’unione europea, progetti finanziati da programmi UE, cooperazione bilaterale, cooperazione multilaterale e iniziative internazionali. L’ENEA svolge anche un’intensa attività dedicata alle relazioni internazionali che si esplica in una fitta rete di relazioni bilaterali e multilaterali, con particolare attenzione all’Unione Europea.
Nell’ambito delle iniziative internazionali si inserisce il Progetto ITER - International Thermonuclear Experimental Reactor. Nato da un’idea di cooperazione internazionale nel 1985, il progetto ITER coinvolge per quanto riguarda la sua realizzazione prevede la collaborazione di sette partner: UE, Cina, Corea del Sud, India, Giappone, Federazione Russa, USA. L’ENEA partecipa alla progettazione di ITER attraverso l’EFDA (European Fusion Development Agreement), dando sostanziali contributi nei campi della superconduttività, dei componenti interfacciati al plasma, della neutronica, della sicurezza, del remote handling e della fisica.

L’obiettivo programmatico di ITER è di dimostrare la fattibilità scientifica e tecnologica della fusione nucleare per scopi pacifici. Sulla base delle informazioni derivate dal programma complessivo verrà progettato e costruito successivamente un reattore dimostrativo che immetterà potenza nella rete.
Il progetto è stato avviato nel Sud della Francia, su di un’area di 180 ettari nel comune di St-Paul-lez- Durance, nella regione francese delle Alpi Provenzali-Costa Azzurra. La preparazione del sito rappresenta un elemento importante nel processo di costruzione del reattore e si può sostanzialmente suddividere in due fasi principali: la prima è quella di preparazione del sito e la seconda è quella di costruzione delle strutture e degli edifici che sono stati disegnati in modo tale da integrarsi perfettamente con il paesaggio circostante. La struttura principale ospita il reattore vero e proprio alto 57 metri e denominato ‘tokamak’, il cuore di ITER, ove avverranno gli esperimenti di fusione. Tutto intorno a questa struttura sorgono gli altri edifici ausiliari, che comprendono le torri di raffreddamento, le installazioni elettriche, la control room, tutti i servizi per la gestione dei rifiuti ed i laboratori.
Opengineering ha curato la Progettazione Esecutiva degli Impianti Elettrici a servizio dell’edificio Tokamak e del Load Center ed in particolare si è occupata della progettazione dei quadri elettrici primari, dei quadri elettrici secondari e del sistema elettrico di bassa tensione.

SCHEDA TECNICA
Opera

Progetto ITER - International Thermonuclear Experimental Reactor

Committente Finale

ENEA Ente per le Nuove Tecnologie, l’Energia e l’Ambiente – Divisione FUS-ING

Anno

2003


SERVIZI FORNITI

Progettazione Esecutiva per Impianti Elettrici

Progetto Impianti Elettrici

Studio Associato OP Engineering

Incarico affidato da

ENEA